Un corso di Omeopatia senza tempo

Colgo l’occasione dall’intervento di Giulia sulla chat Whatsapp di INFO STUDIO, di oggi Domenica, 18 Aprile 2021, per fare qualche considerazione su quel corso di omeopatia a cui si riferisce.

Il corso iniziò nel 2013 quasi per caso con due colleghe, delle quali una era Giulia, che mi chiedevano se gli potevo insegnare ‘qualcosa’ di omeopatia.
Io sapevo che quel ‘qualcosa’ non era ‘qualcosa’ di banale, da fare in 3-4 incontri tra colleghi e amici che volevano provare a prescrivere qualche rimedio omeopatico e vedere cosa succedeva.
Io accettai volentieri, perché avevo desiderio di rifare una revisione sull’argomento dell’insegnamento dell’omeopatia. Già da dopo la prima ‘lezione’ mi accorsi e si accorsero che la richiesta era impropria e la risposta non poteva essere banale. Una delle due colleghe dopo qualche lezione lasciò ed a ragione: aveva troppi impegni con la famiglia e con lavoro per dedicare del tempo adeguato a quello che stavamo facendo. Giulia resistette e ora è un’ottima omeopata capace di raccogliere e analizzare un caso clinico e capire se sta andanbdo verso na prescrizione adeguata oppure aspettare, etc. etc.
Di questo corso registrammo in modo ‘artigianale’ 13-15 lezioni che poi sono state seguite e viste negli anni da più di qualche collega, tra questi c’è chi ha capito e si è impegnato a fare una omeopatia come vera medicina, ma molti hanno preferito continuare con la loro ‘omeopatia da salotto’ increduli che ci volesse tanto insegnamento, tanto studio e tanto impegno per essere solo introdotti ad una tecnica terapeutica i cui libri si trovano anche nelle edicole delle stazioni ferroviarie.

Pochi mesi fa si è ricreata una situazione che Noi già conosciamo: alcuni colleghi hanno chiesto se era possibile ricomiciare ad esplorare insieme un corso di omeopatia. Tutti avevano fatto uno o più corsi di omeopatia, quasi tutti la praticavano (spesso come secondo lavoro!)  da molti anni e qualcuno c’era andato anche in pensione. E qui sta uno dei problemi del perché molti lasciano anche un semplice corso introduttivo come quello di cui parliamo dopo qualche lezione: tanto l’omeopatia è un di più e non deve richiedere più di tanto perché ci sono cose più importanti da studiare e da praticare.
Va subito detto che l’omeopatia non si può fare a tempo perso per farla seriamente. Certo ci si può interessare di omeopatia, esplorarla, capire di cosa si tratti, ma per praticarla bisogna essere omeopati a tutto tondo.
Un altro collega appena andato in pensione mi ha chiesto quanto tempo ci voleva per esercitare una omeopatia decente e di soddisfazione. Il suo problema è che non aveva, scondo lui, più tempo. Vi dico subito che questo di ‘non avere più tempo’ è un ottimo sintomo omeopatico, forse poco confermato e si ritrova nella Materia Medica e sui vari repertori.
C’è qualcuno invece che si è entusiamato e, come Luisa, invece di rammaricarsi del tempo perso, ha ricomicniato a studiare e ad esercitare con lena e con grande soddisfazione.
Questi colleghi li trovate quasi tutti nel gruppo Whatsapp con cui stiamo ripercorrendo insieme questo corso di omeopatia e siamo arrivati già alla lezione 10.

Se volete iscrivervi al corso potete sempre farlo in qualsiasi momento, perché se volete potete seguire il corso da soli perché il corso può essere seguito in piena autonomia, poi ci sono i forum, le chat permanenti. Ma temo che, visto l’interess, finita questa tornata in Ottobre ricominceremo con un altro gruppo: studiare insieme dandosi i tempi è molto produttivo e genera entusiasmo.

Se siete già iscritti alla piattaforma andate qui: https://omeo.mnc-med.info/courses/omeopatia-corso-breve-15-lezioni/
Se NON siete già iscritti alla piattaforma e in un colpo solo vi volete iscrivere al corso e alla piattaforma andate qui:  https://forms.gle/dVK9X1YFYfHe5NKi6

Non vi spaventate per il prezzo che vi viene richiesto, quello è per tenere distanti i perditempo, perché per coloro che si iscriveranno entro il 30 di Aprile il corso sarà gratuito usando questo coupon chiamato anche bonus di sconto:  OMEOAPRILE21
Ricordatevi che per poter accedere al corso bisogna essere iscritti alla piattaforma INFO STUDIO. Se non siete iscritti usate il secondo link riportato più sopra o cliccate qui. Se volete sapere del perché bisogna fornire i propri dati professionali per partecipare ai corsi cliccate qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *